GC Magazine - Galleria Cavour

Church’s e il linguaggio delle scarpe

15 Giugno - 2021

Church's Derby Oxford - Galleria Cavour

Se è vero che esiste un vestito per ogni occasione è altrettanto vero che esiste una scarpa adatta per ogni specifico momento. Orientarsi nel mondo delle calzature non è facile per questo Galleria Cavour vuole portarVi a conoscere il linguaggio stilistico di due scarpe entrate nella leggenda dell’artigianato di lusso.

Per conoscere questa storia è necessario entrare nel negozio che, per eccellenza, ha saputo trasformare l’arte calzaturiera in moda: Church’s. Volete sapere, per esempio, qual è la differenza tra una Oxford e una Derby? Con cosa è meglio abbinarle?

Entrambe sono diventate scarpe iconiche del guardaroba maschile di Church’s. La Oxford è la scarpa formale per eccellenza: deve il suo nome alle proprie origini, ovvero alla Oxford University, quando, agli inizi del XIX secolo soppiantò l’obsoleto stivale tipico della cittadina universitaria. Elegante e sofisticata è una scarpa perfetta sia per l’ufficio sia per ambienti eleganti. Per tale ragione si rivela perfetta se abbinata a un abito o a un pantalone a linea dritta. La Derby è invece una calzatura più recente, inizialmente pensata per attività all’aria aperta come la caccia. E’ ideale per chi ha il collo del piede alto e, ad oggi, è una delle scarpe più versatili di Church’s perché colma il divario tra lo stile casual e quello formale.

La Derby è un must have capace di sdrammatizzare un abito elegante, ma anche di interpretare con raffinatezza un jeans. Due grandi classici, quindi, che parlano linguaggi simili ma diversi; due mondi che gli addetti vendite del negozio Church’s di Galleria Cavour sapranno raccontarvi grazie alla loro encomiabile esperienza pronti a sedurvi attraverso la storia e lo stile di due icone maschili senza tempo.