GC Magazine - Galleria Cavour

Da Louis Vuitton a Perrier: Murakami torna in Galleria Cavour

18 Maggio - 2021

Murakami torna in Galleria Cavour

La moda è una forma d’arte. Nei giorni scorsi Galleria Cavour ha ospitato l’installazione Perrier in partnership con Murakami. Per l’artista giapponese, però, si è trattato di un ritorno in Farini 14.

Fu lui, infatti, uno dei protagonisti di una delle collezioni più fortunate di Louis Vuitton, negozio amatissimo di Galleria Cavour. Era il 2003 e Marc Jacobs, allora direttore artistico della maison, decise di celebrare il dialogo tra arte e moda attraverso collaborazioni di spicco con i più importanti artisti del momento. Considerato uno dei massimi esponenti della cultura orientale e della pop art nipponica, Murakami realizzò per Vuitton una collezione audace e originale come le sue opere.

Le famose Cherry Blossom, con le ciliegie sovrapposte al logo LV, diventarono così non solo l’oggetto del desiderio di ogni fashionista, ma la rappresentazione di un vero e proprio inno alla gioia e alla primavera giapponese. La collezione andrò a ruba e il connubio tra Murakami e Louis Vuitton si protrasse fino al 2009 confermando che la moda è un’arte e che l’arte è moda. Ora l’Oriente è tornato protagonista in Galleria Cavour, proprio attraverso le nuove creazioni di Murakami per Perrier, portando ancora una volta un messaggio di rinascita attraverso i codici della genialità e dell’arte.