GC Magazine - Galleria Cavour

Il ritorno del pantalone Oxford

12 Gennaio - 2022

La storicità è un elemento intrinseco di Galleria Cavour grazie alla sua geolocalizzazione nell’antico cuore commerciale di Bologna, grazie ai suoi illustri portici di secolare memoria e all’adiacente Palazzo Vassè Pietramellara che, riedificato nel XVI secolo, impreziosisce tutt’ora i nobili soffitti di alcuni dei nostri negozi più prestigiosi.

La storia, però, passa anche attraverso la moda: le vetrine che tutti noi ammiriamo quotidianamente sono, infatti, lo specchio della società e del costume del tempo. Basterebbe osservarle per studiare i cambiamenti generazionali, comprenderli e raccontare i cicli e i ricicli storici che spesso descrivono le epoche meglio di tanti libri scolastici.

Insomma, la moda è una fotografia del tempo. La prossima stagione, per esempio, vedrà il ritorno di uno stile che si rifà alle tendenze maschili di inizio Novecento: i pantaloni Oxford. Caratterizzati da linee ampie e morbide, vengono chiamati così i larghissimi calzoni che a partire dagli anni Venti iniziarono a diventare onnipresenti nel guardaroba dell’uomo post vittoriano.

Grazie ad un approccio più casual e confortevole, rappresentarono fin da subito un rifiuto alle rigide regole sartoriali dell’epoca e devono il loro nome alla cittadina inglese da cui partì questa piccola rivoluzione del costume. Anche oggi il pantalone Oxford, che successivamente ha conquistato anche il guardaroba femminile, resta l’emblema di uno stile pratico ma allo stesso tempo elegante e chic grazie al trionfo di linee ampie e pulite.

Come molte mode nate sulla scia del cambiamento, anche quella dei pantaloni Oxford fu accolta con disappunto dalle generazioni più anziane che li consideravano segno di effeminatezza e decadimento morale. Forse anche per questa ragione il loro successo sulle nuove generazioni del tempo fu folgorante. Segnarono un punto di svolta nel modo di vestire dell’epoca tanto che ancora oggi tornano protagonisti dei nuovi anni Venti. Studiare i cambiamenti del tempo attraverso la moda: anche questa è storia.